Rettilineizzazione della lordosi cervicale

L'Osteopatia tratta la rettilineizzazione della lordosi cervicale.

La rettilineizzazione della lordosi cervicale in realtà non è una patologia vera e propria, è piuttosto una particolare forma di adattamento della colonna cervicale.

Inoltre la rettilineizzazione del rachide cervicale non è neppure, di per sé, causa di dolore al tratto cervicale in quanto esistono numerosi Pazienti che presentano rettilineizzazioni totalmente asintomatiche.

La rettilineizzazione cervicale è comunque segno di uno squilibrio meccanico a livello del collo, pertanto viene sempre trattata nell'ambito di un riequilibrio funzionale globale del rachide cervicale.

Cosa è la rettilineizzazione della lordosi cervicale

Il tratto cervicale, se visto lateralmente, presenta una tipica curvatura detta lordosi.

La lordosi (anche se finisce in -osi) non è una patologia, una malattia, ma è il nome della normale curvatura che deve avere la colonna cervicale.

In alcuni casi però la colonna cervicale perde detta curvatura e tende ad appiattirsi o, più esattamente, a rettilineizzarsi: si ha quindi una rettilineizzazione della lordosi cervicale, cioè un raddrizzamento, un appiattimento della normale curvatura cervicale.

Rettilineizzazione del rachide cervicale
Rettilineizzazione del rachide cervicale

Questo succede quando intervengono problemi di ordine meccanico che tendono appunto a rettilineizzare il rachide cervicale.

Le strutture maggiormente coinvolte sono i muscoli prevertebrali, un gruppo di muscoli che si trova anteriormente al rachide cervicale, in particolare il muscolo lungo del collo.

Questo particolare muscolo è posto anteriormente alle vertebre e quindi, contraendosi, raddrizza il rachide fino ad annullare la lordosi.

In qualche caso, quando le tensioni di questo muscolo sono eccessive, si assiste addirittura ad una inversione della lordosi, nel senso che il rachide cervicale non solo non presenta più la normale lordosi ma addirittura appare curvo nel senso opposto.

L'Osteopatia riesce a intervenire con successo in caso di rettilineizzazione della lordosi cervicale poiché elimina quelle tensioni interne che provocano l'appiattimento del tratto cervicale.

Osteopatia e rettilineizzazione del tratto cervicale

Come già specificato in precedenza la rettilineizzazione della lordosi cervicale dipende dalla contrattura di un gruppo di muscoli detti prevertebrali, in particolare del muscolo lungo del collo.

Il trattamento osteopatico, in caso di rettilineizzazione del tratto cervicale, è mirato al rilasciamento dei muscoli prevertebrali in modo da far sì che la colonna cervicale ritrovi la propria curvatura fisiologica.

Osteopatia tratto cervicale

L'intervento sul gruppo dei muscoli prevertebrali è sempre indiretto, dal momento che questi muscoli si trovano in una posizione profonda.

Per arrivare a decontratturare i muscoli prevertebrali si utilizzano tecniche prevalentemente cranio sacrali e viscerali.

Normalmente infatti, in questi casi, sono sempre presenti disfunzioni cranio sacrali e viscerali.

I visceri in particolare, mettendo in tensione la fascia cervicale profonda, provocano una contrattura della muscolatura prevertebrale, situata subito sotto alla fascia cervicale profonda.

Rilasciando questo tipo di tensioni si ha, come effetto indiretto, un rilascio dei muscoli prevertebrali.

Le manovre osteopatiche sono sempre indolori, molto dolci e molto rilassanti, oltre che assolutamente risolutive.

L'intervento osteopatico sulla rettilineizzazione del rachide cervicale, tuttavia, non viene praticato in maniera isolata, settoriale, ma si inserisce sempre nell'ambito del più ampio protocollo di trattamento osteopatico della cervicale.

I Pazienti infatti normalmente vengono trattati non tanto per un particolare aspetto sintomatico o funzionale fine a se stesso, ma si rivolgono all'Osteopata perché hanno male al collo o presenrtano problemi al tratto cervicale nella sua globalità.

Pertanto, nell'ambito del trattamento osteopatico per la cervicale, in via secondaria, viene trattata anche la rettilineizzazione come del resto altri aspetti disfunzionali.

Per maggiori dettagli potete consultare la sezione sul trattamento osteopatico della cervicale.

Condividi questo articolo sui social