Gastrite e mal di stomaco

Lo Studio di Osteopatia di Paolo Saccardi tratta la gastrite e il mal di stomaco.

La gastrite, o mal di stomaco, è un problema che coinvolge ampie fasce della popolazione.

In alcuni casi l'origine può essere osteopatica e pertanto molto spesso questo disturbo può trovare una soluzione nell'Osteopatia.

Osteopatia e gastrite

Gastrite, Osteopatia Genova
Lo stomaco
Testut-Latarjet, Anatomia Umana
UTET, Vol.V, pag.487

Il meccanismo attraverso cui una disfunzione osteopatica arriva a produrre un disagio a livello gastrico non è molto diverso rispetto a quello che porta allo sviluppo di un qualsiasi altro sintomo.

Pertanto il trattamento della gastrite non si discosta, da un punto di vista metodologico, da quello di una lombalgia o di una colite.

La gastrite, da un punto di vista funzionale, può dipendere da un problema neuro-vegetativo o da un problema localizzato a livello delle fasce.

Nel primo caso una perturbazione osteopatica coinvolge le strutture nervose che controllano la funzionalità dello stomaco in modo tale da comprometterne la funzione.

Tra esse soprattutto i nervi vaghi e i rami ortosimpatici in partenza dal tratto dorsale alto della colonna vertebrale.

Nel secondo caso disfunzioni a livello di mediastino, diaframma o strutture sotto diaframmatiche possono pregiudicare la funzionalità dello stomaco in maniera diretta.

L'ernia iatale costituisce l'esempio più eclatante di questa tipologia di disfunzioni.

Casi reali

Riporto il caso di una giovane Paziente recante bruciori di stomaco prevalentemente diurni di intensità variabile in relazione ad abitudini, stress e posture ma generalmente presenti in maniera costante.

Presentava altresì associati cervicalgia e rigidità nucale con episodi di nausea e vertigini in maniera sporadica.

Gastrite 1, Osteopatia Genova

All'esame osteopatico presentava restrizioni a livello dell'osso temporale destro e della prima costa destra oltre che a livello del pavimento pelvico, soprattutto sul quadrante posteriore destro.

In altri termini una lesione osteopatica coinvolgeva in maniera importante l'asse aponevrotico centrale.

In Osteopatia per asse aponevrotico centrale si intende l'insieme delle fasce che si estendono dalla base del cranio fino al bacino e che, nel loro complesso, avvolgono e sostengono gli organi interni.

Una disfunzione a questo livello può giustificare un quadro sintomatico come quello descritto poiché non solo crea perturbazioni sugli organi (in questo caso lo stomaco) ma dà anche uno stress meccanico sul tratto cervicale basso, viste le inserzioni pericardiche, con conseguenze sul tono muscolare locale e sulla circolazione delle arterie vertebrali.

In effetti, risolte le disfunzioni, la Paziente non ha più lamentato detti sintomi in maniera stabile.

La Paziente aveva già tentato rimedi sintomatici rispettivamente per la gastrite e per la cervicalgia ma senza mai giungere a risultati stabili.

In ogni caso è corretto precisare che non tutte le forme di gastrite sono riconducibili a un problema osteopatico.

Tuttavia, vista l'alta percentuale di casi su base funzionale, un consulto osteopatico è altamente consigliato in caso di gastrite cronica.

Condividi questo articolo sui social