Perché l'Osteopatia

osteopatia Genova

Reviewed Item
Author Rating
5 / 5
Value

10 sì per l'Osteopatia

  1. L'Osteopatia funziona: il successo terapeutico è statisticamente altissimo
  2. L'Osteopatia si svolge in cicli di poche sedute
  3. L'Osteopatia garantisce risultati stabili
  4. L'Osteopatia è economica e alla portata di tutti
  5. L'Osteopatia non è rischiosa
  6. L'Osteopatia non è dolorosa
  7. L'Osteopatia è efficace contro il dolore
  8. L'Osteopatia può essere praticata su chiunque
  9. L'Osteopatia non si limita a curare il sintomo ma risale alla causa
  10. L'Osteopatia si basa su fatti non su teorie

10 motivi per cui (di solito) non si sceglie l'Osteopatia

  • Non mi interessa "risolvere il problema alla radice", mi basta annullare momentaneamente il sintomo
  • Sì ma per quanto tempo? Un giorno, una settimana? E poi? Siete di nuovo punto a capo. Continuate a perdere tempo e denaro, magari poco per volta, ma nel complesso tantissimo e soprattutto senza mai arrivare ad una soluzione stabile
  • Se ho male in una parte del corpo voglio che il terapista curi solo quella parte: secondo me trattare tutto il corpo fa solo perdere tempo, meglio concentrarsi direttamente sul problema
  • A volte ho male a un piede a causa di un problema intrinseco del piede: in questo caso tratto il piede. Tuttavia questa è un’eventualità statisticamente piuttosto rara. La maggior parte delle volte l’origine del problema è altrove. Per questo è necessario indagare sempre a trecentosessanta gradi
  • Voglio che il terapista esegua manovre decise ed eserciti forti pressioni: le manovre lievi secondo me sono inutili
  • L’elemento vincente non è la quantità di forza impiegata ma capire dove impiegarla. È inutile sparare con un cannone se si sbaglia mira: il risultato sarà zero. Del resto, una volta capito dove bisogna agire, la forza necessaria a risolvere una disfunzione è sempre minima: barriere motorie anche importanti richiedono forze comunque mai superiori a poche centinaia di grammi. Inoltre troppa forza limita la sensibilità che è fondamentale per capire le reazioni dei tessuti
  • Voglio che il terapista prema sui miei punti dolorosi: secondo me più il trattamento č doloroso, meglio starò dopo
  • Il punto doloroso, o punto trigger, non è un punto molto indicativo a fini terapeutici. Le disfunzioni primarie infatti molto spesso sono "silenti", non fanno male; ma è da loro che dipende tutto. Quindi agire sui punti dolorosi in quanto tali ha poco senso, a meno che casualmente non siano anche sedi di disfunzioni primarie
  • Voglio che il terapista mi faccia scricchiolare la schiena
  • Un grande effetto scenico non sempre è accompagnato da efficacia terapeutica: uno scricchiolio generale non è difficile da procurare, è sufficiente premere con forza sul dorso per sentire rumori di tutti i tipi. Purtroppo tali manovre sono talmente aspecifiche da risultare assolutamente inefficaci se non addirittura dannose: attenti a chi vuole farvi scricchiolare solo per dimostrare a tutti quanto è bravo!
  • Voglio che il terapista mi trazioni forte il collo
  • No comment
  • Voglio affidarmi a macchine tecnologiche, non penso si possa curare un dolore solo con le mani
  • La mano umana è uno strumento altamente tecnologico. Innanzitutto è uno strumento estremamente sensitivo: al tempo stesso è in grado di rilevare fremiti, vibrazioni, pulsazioni, movimenti dell’ordine del micron (millesimo di millimetro!) oltre che temperatura e grado di umidità. È in grado di sviluppare forze che vanno da decimi di grammo a parecchi kilogrammi; è in grado di sviluppare movimenti fini di altissima precisione ed è uno strumento operativo estremamente versatile. Personalmente non credo possa esistere un artefatto tecnologico in grado di sostituire una mano, anche in considerazione del fatto che attraverso la mano il Terapista è in grado di trasmettere sicurezza, fiducia, tranquillità ed entrare in piena empatia con il Paziente: questi aspetti non sono affatto secondari in un rapporto così intimo come quello terapeutico e spesso sono determinanti per la buona riuscita della stessa terapia
  • L'Osteopatia è una forma di assistenza privata, quindi per me è troppo costosa
  • Niente di più falso. L’Osteopatia è realmente economica per il semplice motivo che, andando direttamente all’origine del problema, riesce a risolverlo in poche sedute. E oltre a risparmiare denaro il Paziente risparmia anche tempo. Provate a confrontare con altri metodi per rendervene conto
  • Non ho mai sentito parlare degli Osteopati; preferisco affidarmi alle figure sanitarie che già conosco
  • Se non conosco non mi fido, è ovvio. In questo caso è necessario informarsi. Attualmente l'Osteopatia è riconosciuta ufficialmente negli Stati Uniti, in Canada, in Australia, in Nuova Zelanda, in Israele, in Gran Bretagna e in Francia
  • Penso che l'Osteopatia possa essere pericolosa: meglio affidarsi a terapie ufficiali
  • Anche in questo caso è necessario informarsi meglio. Una Polizza assicurativa da Osteopata costa meno rispetto ad una polizza RC auto o moto. Cioè un Osteopata rischia di fare più danni andando in studio in scooter che trattando i Pazienti con l'Osteopatia. Fate un po’ voi