La sciatica o lombosciatalgia

sciatica lombosciatalgia osteopatia Genova

Reviewed Item
Author Rating
5 / 5
Value

Lo Studio di Osteopatia di Paolo Saccardi tratta la sciatica o lombosciatalgia.

La sciatica o lombosciatalgia costituisce un motivo di consultazione estremamente frequente in uno studio di Osteopatia.

L'Osteopatia è assolutamente efficace per risolvere una sciatica perché risale all'origine del problema e ne rimuove stabilmente le cause.

La percentuale di successo è altissima e sul medio e lungo periodo il risultato è sempre garantito.

Osteopatia e sciatica

Il nervo sciatico, Osteopatia Genova
Il nervo sciatico
Mancini-Morlacchi
Clinica ortopedica
Piccin, pag.129

Un Paziente affetto da lombosciatalgia presenta dolore lombare associato a dolore irradiato verso uno o entrambi gli arti.

La causa della sciatica è una perturbazione, per lo più una compressione, del nervo ischiatico o nervo sciatico; tale nervo parte dal tratto lombare basso e dal sacro e si dirama lungo tutto l’arto inferiore.

Il nervo sciatico può subire stress meccanici a differenti livelli lungo il suo lungo decorso e sviluppare sintomatologie dolorose e motorie a valle.

Il primo punto critico si trova a livello dell’emergenza delle sue radici lombari, L4 e L5, dove una protrusione discale, un bulging o, più raramente, un’ernia discale conclamata, possono perturbarne la fisiologia o addirittura allungarne il percorso.

In questo caso è necessario alleggerire la compressione del disco eliminando le tensioni muscolari tra i corpi vertebrali; questo tipo di intervento dà ottimi risultati sul sintomo, la correzione è stabile e in prospettiva favorisce un recupero dello spessore fisiologico del disco senza bisogno di interventi chirurgici (vedi ernia del disco).

Ancora possono verificarsi perturbazioni più a valle nella compagine dei muscoli ischio crurali, dietro la coscia, o dietro al ginocchio, nel cavo popliteo o intorno alla testa del perone, da dove si dirama il nervo sciatico popliteo esterno.

Tutti i problemi sopraelencati sono risolvibili dall’Osteopatia poiché hanno tutti una base meccanica e funzionale.

Quindi per un problema di lombosciatalgia l’Osteopatia si propone come rimedio di prima scelta.

Non si esclude l’utilità di altre terapie rivolte al sintomo ma è opportuno capire che una terapia sintomatica interviene solo sugli effetti mentre l’Osteopatia riesce a risalire alle cause e a risolverle.

Sindrome del piriforme

Una particolare forma di perturbazione del nervo sciatico è rappresentata dalla cosiddetta sindrome del piriforme.

Lombosciatalgia, Osteopatia Genova

Il nervo sciatico infatti, nella sua discesa verso l'arto inferiore, passa attraverso il bacino appoggiandosi all’osso dell’anca.

Qui è sormontato dal muscolo piriforme che lo incrocia perpendicolarmente (vedi figura a lato).

Quando il muscolo piriforme è contratto va a premere fortemente sul nervo sciatico provocando non solo una sintomatologia locale tipo coltello piantato sul gluteo ma anche sintomatologie dolorose lungo tutto l’arto inferiore, una vera e propria sciatica.

L’Osteopatia dispone di tecniche potentissime per trattare la sindrome del piriforme.

L’Osteopata infatti non si limita a decontratturare tale muscolo ma ripristina la situazione dinamica di tutto il bacino, soprattutto dell’osso sacro, agendo quindi sull’origine del problema.

Casi reali

Gli esempi di casi trattati sono moltissimi.

Uno per tutti il caso di un impiegato di 33 anni che presentava una lombosciatalgia sinistra da diversi anni, ordinariamente in forma lieve salvo periodi di acuzie piuttosto ricorrenti.

Era in cura da molto tempo per questo disturbo, vale a dire nelle fasi acute si sottoponeva a un periodo di terapia ma in realtà senza mai giungere ad una soluzione definitiva.

Come conseguenza di ciò, oltre al dolore, presentava anche un atteggiamento scoliotico sinistro convesso piuttosto marcato e un appoggio plantare con mancato appoggio digitale bilaterale (non appoggiava le dita in terra da entrambi i piedi).

All’esame osteopatico presentava l’osso palatino destro in rotazione interna, il fegato in bascula anteriore e il pavimento pelvico contratto sul lato destro.

Quindi un problema sul palato osseo, uno sotto il diaframma e uno a livello del bacino: tre focolai lesionali primari in tutto.

Sciatica, Osteopatia Genova

Ridotte le disfunzioni il quadro è cambiato sensibilmente nel giro di una decina di giorni.

Rivisto a distanza di più di un mese il Paziente era completamente ristabilito.

Ciò significa che aveva mantenuto perfettamente le correzioni effettuate, quindi presentava una dinamica globale assolutamente fisiologica; inoltre le curve scoliotiche si erano notevolmente ridotte e l’appoggio plantare rientrato nella norma.

In queste condizioni un miglioramento del sintomo è da interpretarsi come un segno di assestamento verso l’equilibrio e non come uno dei tanti periodi di remissione in attesa di una nuova crisi.

Il problema cioè è stato risolto in maniera stabile; questo non mette certo al riparo da nuove possibili acquisizioni lesionali ma il quadro di base, che era senza dubbio presente da anni, è stato corretto stabilmente.

Per inciso era presente una voluminosa ernia discale a livello di L5-S1; un’ernia di quella portata sicuramente non è scomparsa nell’arco di un mese.

Il fatto che questo Paziente abbia avuto risultati stabili senza essersi mai sottoposto ad alcun trattamento specifico per l’ernia significa che essa non poteva in alcun modo essere la causa della lombosciatalgia.

Con tutta probabilità anche essa era una conseguenza dello stato lesionale e, come tale, anche essa soggetta a un certo grado di recupero dopo la correzione.

Con questo non si nega l’utilità di un intervento specifico quando necessario ma è bene sapere che le ernie del disco sono sempre l’effetto di una perturbazione globale.

Pertanto è inutile intervenire sugli effetti se prima non si rimuovono le cause.

Condividi questo articolo sui social

casi correlati

dicono

di noi...

Osteopatia e ernia del disco

Ernia del disco

Trattamento di ernie discali sia cervicali che lombari, bulging, protrusioni discali con impronta sul sacco durale, conflitti disco radicolari, ernie espulse

Osteopatia e mal di schiena

Mal di schiena

Trattamento di lombalgia, colpo della strega, protrusioni discali, spondiloartrosi, spondilolistesi, riduzione spazi intersomatici L2-L3, L3-L4, L4-L5, L5-S1, iperlordosi, rigidità

Osteopatia e scoliosi

Scoliosi

Trattamento della scoliosi, correzione degli atteggiamenti scoliotici, valutazione in età scolare e prescolare, riduzione delle contratture paravertebrali e dei dolori del rachide

Osteopatia e dolore al coccige

Dolore al coccige

Trattamento del dolore al coccige, che spesso si manifesta quando si sta seduti su superfici rigide; tecniche di riequilibrio del pavimento pelvico e della zona pudenda

Osteopatia e gravidanza

Gravidanza

Trattamento della donna in stato gravidanza, tecniche non invasive, rilassanti, utili alla risoluzione dei problemi meccanici del bacino