La cefalea

cefalea osteopatia Genova

Reviewed Item
Author Rating
5 / 5
Value

Lo Studio di Osteopatia di Paolo Saccardi tratta il mal di testa e la cefalea.

La cefalea è un problema piuttosto diffuso nella popolazione occidentale e in alcuni casi l'Osteopatia può costituire un valido rimedio.

Segni e sintomi

Le cefalee vengono solitamente classificate sulla base della loro espressione sintomatica:

  • Emicrania
  • Cefalea tensiva
  • Cefalea a grappolo
  • Cefalea secondaria a trauma cranico
  • Cefalea su base vascolare

Per citare le forme principali.

Cefalea e Osteopatia

Moltissime cefalee dipendono da problemi di tipo osteopatico. Le disfunzioni osteopatiche possono provocare una cefalea sulla base di più di un meccanismo disfunzionale.

Cefalea, Osteopatia Genova
Le membrane intracraniche
e i seni venosi del cranio
Testut-Latarjet, Anatomia Umana
UTET, Vol.II - Pag.938
  • Tensione delle membrane intracraniche: una tensione delle membrane all'interno del cranio può dare origine a cefalee di tipo tensivo.
  • All’interno del cranio infatti sono presenti membrane in direzione antero posteriore (grande falce cerebrale) e trasversale (tentorio del cervelletto).
  • Quando si instaura una restrizione di mobilità a livello delle articolazioni craniche tali membrane cominciano a sviluppare tensioni anomale e a "tirare dall’interno".
  • Inoltre bisogna considerare che nella compagine di dette membrane passano le grandi vene cerebrali da cui defluisce il sangue per cui una tensione delle membrane intracraniche aggiunge alla cefalea tensiva anche una componente di tipo vascolare.
  • Sutura occipito temporale: un altro meccanismo eziologico di tipo osteopatico è rappresentato dalla restrizione di mobilità della sutura occipito temporale che dà ripercussioni dirette sulla fisiologia del forame giugulare.
  • Attraverso detto forame passa la vena giugulare che raccoglie circa l’80% del sangue refluo dal cranio.
  • Quindi una "strozzatura" a livello del forame giugulare crea gravi problemi di drenaggio del sangue nelle vene giugulari con aumento di tensione intracranica.
  • Cefalea miotensiva: questo tipo di cefalea dipende non da problemi interni alla scatola cranica ma da tensioni esterne.
  • Queste tensioni partono per lo più dalla zona cervicale o cervico brachiale e si scaricano sulla zona occipitale, sulla nuca per poi trasferirsi sulla parte anteriore della testa.

In tutti questi casi un intervento osteopatico è indispensabile poiché il problema di base è essenzialmente osteopatico, cioè funzionale.

È comunque bene ricordare che non tutte le cefalee possono essere risolte dall’Osteopatia, ma è altrettanto vero che in caso di compromissione dinamica l’Osteopatia è indicata come terapia di prima scelta per questo tipo di problema.

Casi reali

A titolo esemplificativo riporto due casi interessanti.

Il primo caso riguarda una giovane Paziente di 16 anni che lamentava emicrania 2 – 3 volte alla settimana dall’età di 6 anni in seguito ad una caduta sull’osso sacro avvenuta in piscina.

Emicrania, Osteopatia Genova

All’esame osteopatico presentava uno squilibrio cranio-sacrale a livello di un paio di suture ma soprattutto una contrattura importante del pavimento pelvico che andava a limitare notevolmente la dinamica sacrale e quindi cranio-sacrale.

Ridotte le disfunzioni la Paziente ha avuto miglioramenti fin dalla prima settimana ma è stato necessario rivederla più volte nel corso di diversi mesi.

In meno di un anno la cefalea ha avuto un regresso notevole fino a scomparire in maniera stabile.

Il secondo caso riguarda un Paziente di 66 anni affetto da cefalea tensiva associata a disturbi oculari che lo costringevano, nei momenti di maggiore acuzie, al ritiro in una stanza buia.

Il problema era presente da anni in maniera cronica e si manifestava in maniera acuta con cadenza mensile o comunque plurisettimanale.

All’esame osteopatico presentava una forte restrizione a livello zigomatico mascellare sul lato destro e con una restrizione a livello della seconda costa destra adattata in superiorità.

Ridotte le disfunzioni la sintomatologia è andata scomparendo e ha smesso di riproporsi nel giro di un anno circa.

La risoluzione di un problema di cefalea generalmente richiede tempi piuttosto lunghi, mesi come minimo.

Questo può talvolta provocare scoraggiamento nel Paziente che solitamente desidera risultati immediati.

Tuttavia moltissime cefalee hanno una base osteopatica, specie nei casi in cui il Paziente presenta il sintomo senza che emerga nulla da esami e indagini.

In questi casi un iter osteopatico è assolutamente consigliato.

Condividi questo articolo sui social

casi correlati

dicono

di noi...

Osteopatia e cervicale

Cervicale

Trattamento di mal di collo, artrosi cervicale, protrusioni discali, riduzione della lordosi cervicale, riduzione spazi intersomatici C4-C5, C5-C6, C6-C7, rigidità cervicale

Osteopatia e cervicobrachialgia

Cervicobrachialgia

Trattamento del dolore cervico brachiale, formicolio delle braccia, ernia cervicale, rettilineizzazione del rachide cervicale, sindrome degli scaleni

Osteopatia e dorsalgia

Dorsalgia

Trattamento del dolore dorsale, a localizzazione interscapolare, spesso puntiforme tipo "pugnale nella schiena"

Osteopatia e vertigini

Vertigini

Trattamento di vertigini, labirintite, sensazione di instabilità, riequilibrio propriocettivo el sistema osteo mio fasciale e del tratto cervicale

Osteopatia e nevralgia del Trigemino

Nevralgia del Trigemino

Trattamento della nevralgia del Trigemino e delle algie della faccia, riequilibrio funzionale della base del cranio e delle emergenze dei tronchi nervosi