Le vertigini

vertigini labirintite osteopatia Genova

Reviewed Item
Author Rating
5 / 5
Value

Lo Studio di Osteopatia di Paolo Saccardi tratta le vertigini.

Vertigini, labirintite, capogiri e in generale tutti i problemi di instabilità costituiscono un motivo di consultazione frequente in uno studio osteopatico.

La vertigine infatti la maggior parte delle volte non ha una base organica o traumatica ma insorge spontaneamente e gradatamente fino a diventare un disagio anche molto invalidante.

L’Osteopatia è utilissima in questi casi poiché la funzione dell’equilibrio può facilmente essere vittima di lesioni osteopatiche.

Osteopatia e vertigini

La funzione dell'equilibrio dipende dal buon funzionamento di un certo numero di strutture sensoriali.

Tali strutture frequentemente possono essere perturbate da disfunzioni osteopatiche:

Orecchio interno, Osteopatia Genova
L'orecchio interno
Testut-Latarjet, Anatomia Umana
UTET, Vol.IV, pag.960
  • Organo dell’equilibrio: l'organo dell'equilibrio, che ha sede nell’orecchio interno, può essere colpito in maniera diretta da una disfunzione osteopatica.
  • Infatti la perilinfa (in nero), cioè il liquido in cui sono immerse le strutture dell'orecchio interno (in blu), è in stretto rapporto con il liquor (in giallo), il liquido in cui è immerso il Sistema nervoso centrale.
  • In figura si può notare il canale attraverso cui la perilinfa e l'orecchio interno comunicano con il liquor (freccia).
  • Questo fa sì che una disfunzione cranio sacrale, che influenza direttamente la fluttuazione del liquor (giallo), possa avere effetti diretti sulla perilinfa (nero) e quindi sulla fisiologia dell'orecchio interno (blu) con ripercussioni sull’equilibrio e talvolta anche sull’udito (vedi acufeni).
  • La cosiddetta Sindrome di Menière ha senza dubbio una base osteopatica.
  • Colonna cervicale: le disfunzioni cervicali costituiscono un’altra importante causa di instabilità.
  • I problemi osteopatici della colonna cervicale possono generare infatti compressioni a intermittenza sulle arterie vertebrali e alterare l’afflusso di sangue diretto al cervello.
  • Come conseguenza si sviluppano problemi di instabilità poiché, nel momento in cui manca l’afflusso di sangue, si può generare un problema di equilibrio, magari di frazioni di secondo, ma sufficiente a destabilizzare la postura della persona. Molte cadute accidentali dipendono da meccanismi del genere.
  • L’Osteopatia interviente su questo tipo di problema con opportune tecniche dolci a rischio zero, non traumatiche, assolutamente indolori ed estremamente efficaci finalizzate al ripristino della corretta dinamica del tratto cervicale.
  • Sistema propriocettivo: il sistema propriocettivo è quella parte di Sistema nervoso che regola l’afflusso al cervello delle informazioni tattili e cinestesiche provenienti dalla periferia.
  • Tali informazioni giungono da tutte le parti dell’organismo e informano il cervello della posizione dei segmenti corporei nello spazio.
  • Sulla base di queste informazioni il cervello regola il tono dei muscoli antigravitari e quindi l’equilibrio.
  • Apparato visivo: la vista ha una funzione importantissima sulla regolazione dell’equilibrio.

Queste funzioni, nella loro globalità possono essere tutte compromesse da una disfunzione osteopatica.

Quindi per un problema di vertigini o labirintite l'Osteopatia è assolutamente efficace in quanto non si limita a curare il sintomo ma agisce sulle cause primarie di disfunzione.

Casi reali

Riporto il caso di una Paziente di 68 anni affetta da capogiri frequenti che, in fase acuta, la costringevano all’immobilità a letto.

Il disagio era presenta da anni e controllato farmacologicamente ma negli ultimi mesi si era acutizzato sia come intensità che come frequenza.

Vertigini, Osteopatia Genova

All’esame osteopatico presentava una restrizione di mobilità a livello sfeno-frontale sul lato destro e una restrizione della falce cerebrale in senso sagittale.

Inoltre presentava un’anteriorità sacrale unilaterale destra e una restrizione legamentosa a livello della vescica.

Corrette le disfunzioni la sintomatologia è nettamente regredita.

Nel mese successivo al primo trattamento la Paziente ha avuto ancora un paio di crisi acute, comunque una netta diminuzione rispetto al suo standard.

Nel corso dei due mesi successivi le vertigini sono progressivamente diminuite fino non comparire più.

In seguito al trattamento osteopatico non ha più presentato problemi.

Condividi questo articolo sui social

casi correlati

dicono

di noi...

Osteopatia e cervicale

Cervicale

Trattamento di mal di collo, artrosi cervicale, protrusioni discali, riduzione della lordosi cervicale, riduzione spazi intersomatici C4-C5, C5-C6, C6-C7, rigidità cervicale

Osteopatia e colpo di frusta

Colpo di frusta

Trattamento degli esiti del colpo di frusta, come dolore cervicale, dolore lombare, vertigini, senso di instabilità, dolori diffusi

Osteopatia e postura

Postura

Correzione della postura, correzione degli atteggiamenti posturali non fisiologici, riduzione dei dolori posturali, miglioramento della statica e delle prestazioni motorie

Osteopatia e cefalea

Cefalea

Trattamento del mal di testa, cefalea miotensiva, emicrania, tensioni mio fasciali dell'estremità cefalica, dolori intracranici di natura tensiva

Osteopatia e malocclusione

Malocclusione dentale

Trattamento della maloclusione dentale, riequilibrio funzionale della mandibola e dell'ATM, rilascio tensioni cervico craniali, riequilibrio masticazione